6 Gennaio 2020 – ciaspole Lago della Vacca – Rif. Tita Secchi (2367 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
EAI
900 m
5 ore a/r
ARTVA, pala, sonda
Mezzi propri
Malgarotti L. Mora G
Breno sede CAI ore 8.00
Da Bazena, percorriamo il tragitto che, attraverso la Val Fredda e il passo Mattoni, scende in val Cadino, risale la testata della valle fino al Passo della Vacca ed in breve giunge al lago e al rifugio Tita Secchi.
12 Gennaio 2020 – scialpinismo & ciaspole Corno d’Aola -Rif. A. Petitpierre (1920 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
BS/EAI
670 m
5 ore a/r
ARTVA, pala, sonda
Mezzi propri
Sci: Pandocchi F – Casalini C – Ciaspole: Pessarossi G
Breno sede CAI ore 7.30
Salita: Dalla partenza della seggiovia “Ponte di Legno – Valbione” prendiamo a destra la strada che con numerose curve e pendenza regolare sale nel bosco e dopo 3,5 Km raggiungiamo la stazione a monte. Proseguiamo lungo la strada militare e con altri 4 Km arriviamo al rifugio. Discesa Sci: lungo le piste Discesa Ciaspole: lungo l’itinerario di salita
26 Gennaio 2020 – ciaspole Caspobles
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
EAI
800 m


Mezzi propri

piazzale delle scuole elementari di Vione
Libera partecipazione alla classica ciaspolata di VIONE. Iscrizioni e informazioni sul sito www.caspobles.it oppure riferimento in segreteria. Percorso: dislivello positivo 800 m e lunghezza 10 km. Programma: ritrovo ore 8.00 nel piazzale delle scuole elementari di Vione e partenza alle ore 8.30. Al termine pasta party presso la palestra.
9 Febbraio 2020 – scialpinismo Monte Sole (2350 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
MS
1105 m

N.D.A.
Mezzi propri
Istruttori Scuola Vico De Michelis
Breno Sede CAI il venerdì precedente per decidere il percorso in base alle condizioni.
Salita: punto di partenza Bagni di Rabbi,1245 m. Subito dietro l’hotel a sinistra ha inizio una strada forestale che porta in Val Cercen. La seguiamo per una quarantina di minuti fino a un bivio col cartello “Malga Monte Sole”. Prendiamo la strada a destra, passiamo su un ponte e, stando sul lato destro del torrente, ci portiamo in località “Fontanon”,1459 m . Ora la strada prosegue sul versante est per un buon tratto lungo il bosco in direzione nord, fino a quando, con un tornante a sinistra, punta verso Malga Monte Sole Bassa, 1759 m. Proseguiamo nella stessa direzione lungo la strada fino al tornante successivo. Subito dopo la possiamo lasciare, proseguendo verso sinistra per un bosco rado e in campo aperto fino all?altezza di Malga Monte Sole Alta, dove incontriamo nuovamente la strada. Raggiungiamo la malga verso sinistra, 2048 m. Poco prima della casa saliamo in moderata pendenza per bei pendii verso nordovest, fino al crinale del Monte Sole (piccola Croce). Discesa: Per la via di salita.
10 Febbraio 2020 – scialpinismo & ciaspole Monte Altissimo (1700 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
EAI/BS
700 m
4 ore a/r
ARTVA, pala, Sonda, pila frontale
Mezzi propri
Sci: Saiani R – Ciaspole: Avancini S
Breno sede CAI ore 18.00
Risalita delle piste da Borno. Nel silenzio della sera raggiungiamo l’Altissimo, bellissima dall’alto tutta la media Val Camonica illuminata. Spaghettata prima di prendere la via di discesa.
16 Febbraio 2020 – scialpinismo & ciaspole Monte Rocca (2810 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
BS/EAI
800 m
6.30 ore a/r
ARTVA, pala, sonda
Mezzi propri
Sci: Pandocchi F. – Casalini C – Ciaspole: Avancini S
Breno sede CAI ore 6.30
Salita: Valicato il passo di Foscagno scendiamo fino alla galleria di Trepalle e svoltiamo a destra raggiungendo la localita’ Tee di Pila. Iniziamo la salita tra bassi larici su pendio regolare fino alla quota 2400 passando sotto “Le Piazze”, qui il pendio si fa più dolce e in breve raggiungiamo la nostra meta. Discesa: lungo l’itinerario di salita.
23 Febbraio 2020 – ciaspole Monte Mignone (1743 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
EAI
850 m
5.30 ore a/r
ARTVA, pala, sonda
Mezzi propri
Pedersoli D. – Malgarotti L
Breno sede CAI ore 8.00
Da Villa di Lozio saliamo a Fedegai e Rodello, contorniamo la base della Val Lifretto e arriviamo a malga Onder Alta. Raggiunto il Colle Mignone, con ultimo strappo saliamo sulla cima omonima. Scendiamo al passo dell’Averta e rientriamo al Colle Mignone e successiva malga Onder Alta. Con percorso basso rispetto all’andata torniamo a Villa.
8 marzo 2020 – scialpinismo & ciaspole Piz Surgonda (3160 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
BS/EAI
955 m
7 ore a/r
ARTVA, pala, sonda
Mezzi propri
Sci: Pandocchi F – Casalini C – Ciaspole: Avancini S
Breno sede CAI ore 6.00
Salita: Valicato il passo di Julier scendiamo fino al parcheggio sotto la località “La Veduta”. Risaliamo la Val d’Agnel fino a quota 2530 dove la valle si divide, noi prendiamo a destra verso la nostra meta Discesa: lungo l’itinerario di salita.
9-10 Maggio 2020 – scialpinismo



SCIALPINISMO IN VAL VIOLA
1° giorno: CIMA DOSDE’ (3280 m)
2° giorno: CIMA ORIENTALE DI LAGO SPALMO (3291 m)
IN ALTERNATIVA SAOSEO (3264 m)

Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
MSA I° giorno e BSA+ II° giorno
Dislivello 1° giorno 1430 m e 1160 il 2° giorno
Attrezzatura NDA
Mezzi propri
Istruttori Scuola Sci Alpinismo Vico De Michelis
Breno Sede CAI il venerdì precedente per decidere il percorso in base alle condizioni
Salita 1° g: Dal tornante di Arnoga percorriamo la lunga strada che si immette in Val Viola (ca. 4 km), seguendo le indicazioni per le baite Altumeira. NB: in stagione avanzata (fine aprile-maggio) solitamente si può arrivare in auto fino al parcheggio Altumeira (m 2060). Dalle baite, scendiamo brevemente per una stradina a sx seguendo poi il sentiero estivo che più avanti si ricongiunge di nuovo con la strada. Dalle baite, in circa 45′ si perviene all’Alpe Dosdè (m 2129). Percorriamo il vasto pianoro della Val Cantone di Dosdé fino ad incontrare sulla sx un ponticello e poi, con dir. SE, risalendo una valletta, puntiamo al ghiacciaio orientale di Dosdé. Raggiunto il ghiacciaio, lo si risale fino a circa q. 2600 m e poi piegando progressivamente a sx (est), andando ad imboccare il vallone di Dosdé, ci abbassiamo leggermente ai piedi di un lungo traverso a mezzacosta sotto il versante settentrionale dei Sassi Rossi e poi, tenendo un pò la dx per evitare pendii troppo ripidi, con ampio giro in senso antiorario saliamo in dir. N i bellissimi pendii che portano direttamente in vetta. Discesa: per l’itenerario di salita raggiungendo poi il rifugio Federico Dosdè 2.133 m dove pernotteremo.
Salita 2° g: Dal rifugio Federico in Dosdè ci portiamo sulla sinistra idrografica del torrente (ponticello) raggiungendo il successivo ponticello (2225 m) all’imbocco della Val Cantone di Dosdè; attraversiamo nuovamente il torrente e proseguendo in direzione SE e passando a destra di una grossa dorsale rocciosa ci portiamo nel ripiano superiore della Vedretta Centrale di Dosdè. Qui, saliamo in direzione SSE puntando verso il ripido pendio della pala finale (pendenze fino a 45°) da superare alla sua estrema sinistra per evitare i crepacci (spesso sono indispensabili ramponi e piccozza), da qui il pendio diventa più dolce e conduce agevolmente, con ampio semicerchio verso destra, all?anticima settentrionale (3262m). Lasciati gli sci scendiamo per la cresta S di facili rocce rotte (qualche tratto aereo, se innevata può presentare cornici) sino alla evidente depressione (3230m ca) alla base della poco inclinata cresta NW della vetta principale, che risaliamo senza difficoltà sino alla sommità della Cima Orientale di Lago Spalmo (3291m). Discesa: Per il medesimo itinerario.
Gianmario Salvetti

Author Gianmario Salvetti

More posts by Gianmario Salvetti

Leave a Reply