7 Aprile 2019 Betulleto
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
E
700 m
5 ore a/r
Escursionismo
Mezzi propri
Pessarossi G – Risi O
Breno sede CAI ore 8.00
Dalla piazza di Cedegolo (415 m) saliamo verso Grevo, evitando il paese tra castagneti, fino alla località Campo lungo di Deria (650 m). Da qui proseguiamo fino alla località Nagher e successivamente
alla località Mezzo Clevo (1100 m) ove sono situate diverse cascine. Dal passo è visibile il panorama sulla valle di Saviore e media Vallecamonica. Scendiamo successivamente fino alla località Pià De Deghen ove è situata una bellissima area
di picnic. Da qui ritorniamo all’abitato di Cedegolo.
14 Aprile 2019 Sentiero della Resistenza
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
E
700 m
4 ore
Escursionismo
Mezzi propri
Piantoni V – Comensoli B>Breno sede CAI ore 8.00
Dal cimitero di Bienno con giro ad anello risaliamo la val Grigna e attraversiamo il torrente omonimo col ponte delle Tambusine. Giunti in località Faisecco (malga) superiamo un affluente del Grigna con il ponte della Singla e rientriamo a Bienno.
25-28 Aprile 2019 Isola d’Elba
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
E

Escursionismo
Pullman
Antonioli A – Saiani R – Avancini S
Breno Municipio ore 6.00

25 aprile: partenza da Breno in pullman. Sosta durante il percorso a Lucca per visita libera ed arrivo a Piombino nel pomeriggio. Imbarco e traversata di un’ora per Portoferraio. Trasferimento a Marina di Campo (il bus sarà al nostro seguito per tutto il viaggio).
26 aprile: giornata dedicata all’escursione ad anello al monte La Tavola.
27 aprile: sentiero delle cale da Marciana Marina a Patresi
28 aprile: mattinata a disposizione. Nel primo pomeriggio partenza per il rientro.
5 Maggio 2019 Parco di Casto
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
EEA o E
200 m
4 ore
Kit completo da ferrata o escursionismo
Mezzi propri
Saianio R – Crotti A
Breno sede CAI ore 7.00
Raggiunto Casto in Valle Sabbia entriamo nel parco delle Fucine dove nei secoli scorsi si producevano utensili in ferro sfruttando la forza dell’acqua. All’interno (ingresso gratuito) ci sono una quindicina di vie attrezzate e noi percorreremo la più blasonata: la stretta di Luina, canyon lungo 380 metri, largo 1-2 metri e profondo 30-35 metri. Al termine percorriamo un ponte tibetano su tre cavi e l’emozionante zip-line (€ 5,00).
In alternativa si può percorrere il percorso “azzurro” di particolare interesse storico/culturale.
19 Maggio 2019 Monte Altissimo (1700 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
E
1350 m
7 ore a/r
Escursionismo
Mezzi propri
Sigala D – Salvetti GM
Breno sede CAI ore 7.30
Da Gorzone (330 m) iniziamo la salita all’Altissimo con il sentiero 155 che con salita costante supera il Dosso di Campolungo arrivando alla Croce ed alla cima con un ultimo strappo. La discesa la iniziamo con direzione est verso malga Mine ma giunti a quota 1391 m scendiamo decisamente a sud. Sosta alla bellisiima chiesetta di S. Valentino ed arriviamo ad Erbanno. Per stradine e sentieri torniamo a Gorzone.
2 Giugno 2019 Edolo-Dosso Turicla-Monno-Edolo
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
E
950 m
7 ore a/r
Escursionismo
Mezzi propri
Moles F – Andreolio M
Breno sede CAI ore 7.30
Itinerario ad anello con partenza ed arrivo nei pressi della località Plerio, posto poco sopra l’abitato di Edolo, a quota (887 m). Lasciate le auto ci incamminiamo per un centinaio di metri lungo la strada asfaltata in direzione della chiesetta di San Clemente. Qui abbandoniamo la strada asfaltata per una ripida strada sterrata che con una serie di tornanti, incroci, sentieri e stradine, ci porterà alle baite Mola (1692 m) per poi raggiungere la chiesetta degli alpini ed incrociare il sentiero n. 71 che in breve tempo ci porta al Dosso Turicla (oasi faunistica – quota 1838 m).
Dopo aver raggiunto la cima ritorniamo sui nostri passi per scendere nuovamente alla chiesetta di Mola e ci incamminiamo percorrendo in discesa il sentiero 71 fino all’abitato di Monno (1066 m) che attraversiamo nelle sue strette viuzze fino a raggiungere il cimitero dove incrociamo il bivio che porta alla chiesetta di San Brizio e prosegue per una comoda strada sterrata al punto di partenza.
16 Giugno 2019 Gita in collaborazione con le sezioni CAI di Valle Camonica – Sebino
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
30 Giugno 2019 Resegone (1875 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
EE
1300 m
5 ore a/r
Escursionismo
Mezzi propri
Allievi corso alpinismo base
Breno sede CAI ore 6.00
Gli allievi del corso di Alpinismo 2018 organizzano e gestiscono questa escursione sulla vetta del Resegone. Dai Piani d’Erna (LC) ….. ci affidiamo a loro per raggiungere il rifugio Azzoni posto una decina di metri sotto la bellissima cima del Resegone. Al rientro sosta al rifugio Stoppani.
7 Luglio 2019 Rif. Del Grande-Camerini
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
EE
990 m
6 ore a/r
Escursionismo
Mezzi propri
Antonioli A – Moles F
Breno sede CAI ore 6.00
Raggiungiamo la località Chiareggio in Valmalenco dove parcheggiamo l’auto (1650 m) e prendiamo il percorso che va verso l’Alpe Forbicina dove si trova la prima indicazione per il Rifugio Del Grande-Camerini. Tralasciamo le varie deviazioni per inoltrarci nella Val Sissone e procediamo sul sentiero dell’Alta Via che con percorso a tratti ripido porta alla bocchetta dove parte un traverso sotto la cima Vazzeda. Un ultimo strappo con catene ci permette di salire al Rif. Del Grande-Camerini (2550 m) meta della nostra gita.
Per il ritorno scendiamo all’Alpe Vazzeda Superiore e poi Vazzeda Inferiore (1850 m) dove troviamo la deviazione per il Rifugio Tartaglione (gustose frittelle!). Chiudiamo l’anello ripercorrendo un breve tratto del sentiero di salita.
21 Luglio 2019 Monte Sole
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
E
1090 m
6 ore a/r
Escursionismo
Mezzi propri
Antonioli A – Avancini S
Breno sede CAI ore 6.30
Raggiungiamo la località Somrabbi posta in fondo alla Val di Rabbi e parcheggiamo in prossimità dello stabilimento termale. Il sentiero segue la strada forestale che costeggia il torrente Ragaiole fino a prendere una traccia che taglia tutti i tornanti e porta direttamente a malga Monte Sole. Ancora uno sforzo e arriviamo sulla cima.
In discesa torniamo a malga Monte Sole (ristoro) e passiamo da malga Fassa e dal Baito dove riprendiamo la forestale di salita.
27-28 Luglio 2019 Adamello (3539 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
700 m

Escursionismo

In occasione del 30° di fondazione della nostra sezione “Vico De Michelis”, la Scuola di Alpinismo propone la salita della montagna “di casa” in contemporanea dai 4 versanti principali con base nei rifugi: Caduti dell’Adamello, Prudenzini, Garibaldi e Gnutti. Tutti insieme scenderemo dalla vetta percorrendo un unico percorso. La giornata terminerà a valle con il festeggiamento dell’evento.
Fermo restando la data scelta, i particolari verranno resi noti con apposite comunicazioni nel corso della primavera.
4 Agosto 2019 Sentiero dei Carbonai (1642 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
E
880 m
7 ore a/r
Escursionismo
Mezzi propri
Malgarotti L – Taboni A
Breno sede CAI ore 7.00
Dal passo della Presolana seguiamo la forestale che si dirige al Colle di Vareno, vediamo il “salto degli sposi” e giunti in valle di Pozzo deviamo verso il monte Scanapà. Ottima vista su tutta l’alta val Seriana. Torniamo sui nostri passi per riprendere la stradina che ci conduce al colle di Vareno. Prima di proseguire sul sentiero dei Carbonai, visitiamo il “bosco incantato” arrivando alla panoramica Croce di Vareno. Tornati al laghetto del colle riprendiamo il cammino e con ampio giro superiamo la val Lantana e attraversiamo la Paghera del Giogo sopra il Donico per concludere il giro ad anello.
25 Agosto 2019 Campellio (2809 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
EE
1650 m
9 ore a/r
Escursionismo
Mezzi propri
Avancini S – Antonioli A
Breno sede CAI ore 6.30
Poco oltre l’abitato di Valle si raggiunge la località Rasega e si parcheggia nei pressi del campo sportivo. Attraversato il ponte sul torrente Poia si segue il sentiero con le indicazioni per il Passo di Campo. Il sentiero si snoda regolare in un bel bosco per passare nei pressi di malga Campellio e raggiungere il lago d’Arno.
Si prosegue lungo il sentiero che ora segue lo sviluppo del lago, la Traversera, e prima di arrivare al passo di Campo, in prossimità di un muro a secco, si trovano due ometti che segnalano il punto di svolta a sinistra. Si sale ora tra rade tracce e ometti lungo quella che fu la strada militare che si inoltra nella conca tra il Monte Campellio e il Corno della Vecchia fino a raggiungere i due Laghetti della Vecchia.
Da questi si devia gradualmente a sinistra mirando alla cresta est del Campellio (ometti) che si raggiunge attraverso un evidente passaggio erboso. Da qui si segue sempre il crinale fino alla vetta.
30 Agosto – 1 Settembre 2019 Dolomiti Carniche – Peralba (2694 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
E o EEA
850 m I° gg – 1200 m II° gg – 550 m III° gg
2.30 ore I°gg – 6 ore II° gg – 5 ore III° ggr
Escursionismo o Kit completo da ferrata
Pullman
Saiani R – Crotti A
Breno Municipio ore 6.00
I° giorno: giunti alla Costa d’Antola in val Visdende proseguiamo per la valle dell’Oregone per giungere alle sorgenti del Piave. Ancora una breve salita e arriviamo all’accogliente rifugio CAI che ci ospiterà due notti.
II° giorno: dal rifugio partiamo tutti insieme. Ben presto ci dividiamo in due gruppi: il primo sale al Peralba dalla ferrata Sartor ed il secondo dalla via normale. Dalla cima tutti scendiamo al passo Oregone ed al rifugio Hochweisstein in Austria. Segue la cresta di confine ricca di reperti bellici per arrivare al passo Sesis. I due gruppi si dividono: per arrivare al rifugio con comodo sentiero o con ferrata Chiadenis.
III° giorno: torniamo alle sorgenti del Piave e saliamo al passo del Mulo. Per ottimo sentiero scendiamo nell’ampia conca dove si trovano i laghetti d’Olbe. Scegliamo al momento uno dei tre sentieri che ci conducono a Sappada.
22 Settembre 2019 Rif. Tagliaferri (2328 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
EE
1090 m
5 ore a/r
Escursionismo
Mezzi propri
Pessarossi G – Andreoli M
Breno sede CAI ore 7.30
Parcheggiamo al limite meridionale del lago di Belviso (1500 m) e prendiamo a destra il sentiero 312 lungo la val Pila. Superiamo la malga omonima (2010 m) fino ad intercettare la mulattiera del passo Venano, parte del sistema difensivo noto come “Linea Cadorna” e ad un bivio risaliamo a destra verso il passo di Belviso (2578 m). Da qui in discesa raggiungiamo il rifugio Tagliaferri (2328 m).
Il ritorno avviene sull’altro versante della valle passando da malga Demignone.
13 Ottobre 2019 Sentiero nr 1 da Breno a Bazena
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
E
1440 m
6 ore a/r
Escursionismo
pullman
Pedersoli D – Nana A
Breno sede CAI ore 7.00
In occasione della SS Messa celebrata come ogni anno in Bazena nella seconda domenica di ottobre, percorriamo la prima (o l’ultima…) tappa del sentiero N°1 che lega con splendida cavalcata adamellina Breno a Edolo. Partiamo dalla sede CAI per l’Ostello che costituisce di fatto l’inizio del sentiero segnato. Passiamo da Astrio e da Degna ed al tornante successivo iniziamo la lunga stradina sterrata che perdendo 50m di quota porta ad una mulattiera che risale a Campolaro. Prima del Pont del Diaol saliamo fra boschi ai prati di Bazena. In attesa della SS Messa del primo pomeriggio, tutti i nostri soci CAI sono invitati a trascorre la parte centrale della giornata con strinù e quanto altro.
Al termine della giornata è possibile il rientro a Breno in pullman.
20 Ottobre 2019 Val Vertova e bivacco Testa (1489 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
E
1100 m
6.30 ore a/r
Escursionismo
Mezzi propri
Baldassari A – Vangelisti M
Breno sede CAI ore 7.30
Poco dopo il bar del Circolo della Valle di Vertova seguiamo la bella mulattiera CAI 527 in leggera pendenza seguendo il corso del torrente Vertova che ci regala spesso cascatelle di acqua verde cristallina.
Proseguiamo sempre lungo il torrente sino ad uscire dal bosco presso la Baita Rondi da dove si ammira il panorama delle creste calcaree del monte Alben. Il sentiero prosegue in salita e in costa verso est per salire infine al Bivacco Testa. Dopo il pranzo al sacco e un po’ di riposo, imbocchiamo il sentiero 530 che sale leggermente sino ad arrivare presso la località Ol Fornel (1533 m), il punto più alto della gita.
Da qui proseguiamo in discesa passando sotto il monte Sacretondo, arriviamo presso alcune case private al passo di Bliben e seguendo il sentiero CAI 529 torniamo alle case della località La Corna e al parcheggio di partenza.
27 Ottobre 2019 Cima Capi e Cima Rocca (1090 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
EEA
1200 m
7 ore a/r
Kit completo da ferrata + pila frontale
Mezzi propri
Piccinelli O – Saiani R
Breno sede CAI ore 6.30
Dalla Centrale idroelettrica di Riva del Garda si imbocca il sentiero del Ponale, e con bellissimo panorama si raggiunge località Sperone. Qui inizia il sentiero attrezzato Fausto Susatti, Si rimonta la valletta e con tornantini si giunge al bivio dove incrociamo il sentiero detto dei Bech, proveniente da Biacesa. Si sale senza eccessiva difficoltà lungo l’esile cresta godendo dello stupendo panorama offerto dal Lago di Garda, di un blu intenso. Tratti spettacolari ci fanno guadagnare la cima Capi. Dal balcone panoramico scendiamo verso nord e col sentiero attrezzato Foletti giungiamo al bivacco Arcioni. Saliamo a cima Rocca percorrendo belle trincee e gallerie scavate nella roccia. Scendiamo a nord e con ampio giro torniamo a Riva.
CAI Breno

Author CAI Breno

More posts by CAI Breno

Leave a Reply