13 Marzo 2016 Da Campolaro a Varicla
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
EAI
700 m

Ciaspole o scialpinismo e ARTVA
Mezzi propri
Gregorini F – Istruttori Scuola Scialpinismo
Breno sede CAI ore 8.00
In auto saliamo a Campolaro e con i mezzi a disposizione, ciaspole o scialpinismo, ci dirigiamo verso malga Varicla. Faremo una pausa “calda” in Cugolo e concluderemo la giornata con una pizza in Degna.
5 Giugno 2016 Punta Almana
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
EEA o E



Mezzi propri
Salvetti V – Cittadini R
Breno sede CAI ore 8.00
Raggiungiamo la Croce di Marone con comoda strada asfaltata e a piedi, su forestale, la forcella di Sale. Dopo esserci preparati per affrontare la parte più impegnativa dell’escursione, iniziamo a salire il panoramico sentiero che, con bella serie di balze rocciose ed erbose, permette di raggiungere la dorsale che conduce alla vetta. Torniamo alla forcella di Sale con comodo sentiero concludendo un bel giro ad anello.
30-31 Luglio 2016 Rif. Tita Secchi (2362 m)
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
EE


casco, imbragatura
Mezzi propri
Ducoli G – Scalvinoni V
Breno sede CAI ore 8.00
I° giorno: da Bazena saliamo al rifugio Tita Secchi con il classico sentiero che supera il passo di Val Fredda. II° giorno: Giornata dedicata alla salita del Blumone. Raggiunto il passo omonimo con bella mulattiera risalente al periodo della Grande Guerra, risaliamo le roccette del costolone nord. Quando questo si esaurisce attraversiamo il vasto pianoro est in mezzacosta fino a sbucare ai piedi del canale roccioso che conduce alla vetta. È previsto un percorso meno impegnativo per i ragazzi più piccoli o su indicazione degli accompagnatori.
11 Settembre 2016 Parco di Casto
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo
EEA o E



Mezzi propri
Scalvinoni V e Accompagnatori AG
Breno sede CAI ore 7.30
Raggiunto Casto in Valle Sabbia entriamo nel parco delle Fucine dove nei secoli scorsi si producevano utensili in ferro sfruttando la forza dell’acqua. Il percorso delle ferrate è disposto ad anello ed è composto da quattordici tratti indipendenti. Si possono attraversare anche due ponti tibetani e con una semplice variante al percorso si può percorrere la stretta di Luina, canyon lungo 380 metri, largo 1-2 metri e profondo 30-35 metri. Difficoltà media, richiesta un’altezza minima di mt.1,20. In alternativa si può percorrere il percorso “azzurro” di particolare interesse storico/culturale.
Una domenica fra ottobre/novembre Chiusura attività 2016
Difficoltà percorso
Dislivello
Tempo
Attrezzatura
Trasporto
Accompagnatori
Ritrovo






Arrampicata in falesia (località da stabilire) con carrucola e giochi con le corde. Merenda aperta a tutti! Vi terremo informati sul programma della giornata con apposita locandina!
Gianmario Salvetti

Author Gianmario Salvetti

More posts by Gianmario Salvetti

Leave a Reply