Gite Ciaspole 2018

    I “NON SOCI” possono partecipare alle escursioni di un giorno solo se preventivamente iscritti, entro il venerdì precedente la data della gita, versando la quota di assicurazione. Non possono partecipare alle escursioni di due o più giorni per iscriversi alle quali è necessario essere tesserati CAI.
    OBBLIGATORIO L'USO DI ARTVA-PALA-SONDA (Legge regionale n°26 del 1-10-2014).
    Per tutte le gite con le ciaspole è necessario informarsi in sede CAI, apert il venerdì sera dalle ore 21,00 alle ore 22,30, per i dettagli, gli orari, e le condizioni nivo meteo previste. In caso di maltempo l'attività programmata può essere rinviata o annullata. Il venerdì sera è anche possibile noleggiare l'ARTVA a € 5,00. Chi ne è sprovvisto non può partecipare all'attività.


    6 gennaio 2018 LAGO DELLA VACCA (rif. Tita Secchi 2367 m)
    Difficoltà percorso EAI
    Dislivello 900 m
    Tempo 5 ore a/r
    Attrezzatura Ciaspole, ARTVA, pala, sonda
    Trasporto Mezzi propri
    Accompagnatori Avancini S – Melotti L
    Ritrovo Breno sede CAI ore 8.00
    Da Bazena, percorriamo il tragitto invernale che, attraverso la Val Fredda e il passo Mattoni, scende in val Cadino, risale la testata della valle fino al Passo della Vacca ed in breve giunge al lago e al rifugio Tita Secchi.


    21 gennaio 2018 VARICLA (2005 m)
    Difficoltà percorso EAI
    Dislivello 600 m
    Tempo 4 ore a/r
    Attrezzatura Ciaspole, ARTVA, pala, sonda
    Trasporto Mezzi propri
    Accompagnatori Piantoni V – Malgarotti L
    Ritrovo Breno sede CAI ore 8.00
    Iniziamo il percorso ad anello da Campolaro. Risaliamo la cresta di Varicla e con panorama sempre più ampio arriviamo sul monte Cavallero, il punto più elevato dell’odierna escursione. Scendiamo a malga Lavena e da malga Cogolo torniamo in Campolaro.


    5 febbraio 2018 - martedì MONTE ALTISSIMO (1700 m)
    Difficoltà percorso EAI
    Dislivello 700 m
    Tempo 4 ore a/r
    Attrezzatura Ciaspole, ARTVA, pala, sonda, pila frontale
    Trasporto Mezzi propri
    Accompagnatori Andreoli M – Malgarotti L
    Ritrovo Breno sede CAI ore 18.00
    Risalita delle piste da Borno. Nel silenzio della sera raggiungiamo l'Altissimo, bellissima dall'alto tutta la media Val Camonica illuminata. Spaghettata prima di prendere la via di discesa.


    18 febbraio 2018 VALZURIO (1630 m)
    Difficoltà percorso EAI
    Dislivello 680 m
    Tempo 4 ore a/r
    Attrezzatura Ciaspole, ARTVA, pala, sonda
    Trasporto Mezzi propri
    Accompagnatori Andreoli A – Malgarotti L
    Ritrovo Breno sede CAI ore 7.30
    Raggiungiamo in auto la frazione di Valzurio, comune di Oltressenda Alta. Proseguiamo e lasciamo l’auto alla località Spinelli (949 m). Da questa frazione o, in caso di innevamento consistente, da Valzurio (813 m) percorriamo una mulattiera che colma un primo dislivello portando ai 1250 m delle baite del Moschel. Ora la traccia, fin qui molto ampia, si restringe ed inizia a seguire l’andamento del sentiero estivo 311. Prendiamo quota con comodi tornanti fino a raggiungere la baita Pagherola bassa, 1498 m e le baite di Pagherola di mezzo, a circa 1630 m.


    1 marzo 2018 - giovedì CENA AL LAGO MORTIROLO (1780 m)
    Difficoltà percorso EAI
    Dislivello 700 m
    Tempo 3 ore a/r
    Attrezzatura Ciaspole, ARTVA, pala, sonda, pila frontale
    Trasporto Mezzi propri
    Accompagnatori Baldassari A – Pessarossi G (Peppo)
    Ritrovo Breno sede CAI ore 16.00
    Risaliamo alle luci del tramonto la comoda strada che porta al Rifugio Lago del Mortirolo, in questo periodo ghiacciato e coperto di neve; cena frugale prima di prendere la via di discesa illuminata dalla luce della luna.


    11 marzo 2018 MONTE SOLE (2350 m)
    Difficoltà percorso EAI
    Dislivello 1090 m
    Tempo 6 ore a/r
    Attrezzatura Ciaspole, ARTVA, pala, sonda
    Trasporto Mezzi propri
    Accompagnatori Antonioli A – Avancini S
    Ritrovo Breno sede CAI ore 7.00
    Rabbi Fonti (1260 m) - Malga Fratte Bassa (1482 m) - Malga Fratte Alta (1867 m) - Malga Monte Sole Bassa (1759 m) - Malga Monte Sole Alta (2057 m). Monte Sole (2350 m).
    Raggiungiamo la località Rabbi Fonti, posta in fondo alla Val di Rabbi, e parcheggiamo in prossimità dello stabilimento termale. La traccia segue la strada forestale che costeggia il torrente Rabbies fino al raggiungimento del ponte sul rio Ragaiolo, in corrispondenza del quale prendiamo la strada che sale verso malga Fratte. In prossimità del ponte si può notare una biforcazione che scende leggermente verso la segheria veneziana ed il ripido sentiero che sale verso la cascata del Ragaiolo. Seguiamo la strada forestale fino a Malga Fratte bassa e poi il sentiero per il rudere del malghetto delle Fratte Alta. Raggiunto quest’ultimo, costeggiamo la stalla sul sentiero pianeggiante che si sviluppa a valle della stessa. Proseguendo in questa direzione incontriamo la strada forestale battuta dai mezzi che, salendo dalla malga Monte Sole Bassa, porta a malga Monte Sole Alta (rifugio sempre aperto ) e da qui raggiungiamo facilmente la vetta.

    © 2017 CAI Breno. Sito realizzato da Digima

    Please publish modules in offcanvas position.