Gite Estive 2013

    I “NON SOCI” possono partecipare alle escursioni di un giorno solo se preventivamente iscritti, entro il venerdì precedente la data della gita, versando la quota di assicurazione. Non possono partecipare alle escursioni di due o più giorni per iscriversi alle quali è necessario essere tesserati CAI.

    scarica il programma

     

    12 maggio - CORNALUNGA (mt 1273)

    difficoltà: E
    dislivello: mt 960
    tempo: 5 ore
    attrezzatura: escursionistica
    ritrovo: Breno piazza del comune ore 8,00
    trasporto: mezzi propri
    capi gita: Saiani R. - Bignotti A.
    Partenza: Sovere (Santuario Madonna della Torre mt 482)
    Visita al Santuario e ci incamminiamo su cementata ripida che termina a quota mt 590. Sentiero a tratti ripido per il rifugio ANA di Sovere mt 950. Alcuni bivi ed arriviamo in cresta alla Croce della Corna Lunga mt 1273. Bellissima vista! Con sentierino e vari saliscendi sempre sulla sommità della Corna Lunga (nome appropriato), dopo mezz'ora discendiamo sullo sterrato che porta alla Malga Lunga mt 1235. Sosta pranzo e visita del piccolo museo. Percorso ad anello per tornare al rifugio ANA e ritorno al Santuario

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci

     

    02giugno - VALLE DEL GLENO

    difficoltà: E
    dislivello: mt 550
    tempo: 4 ore
    attrezzatura: escursionistica
    ritrovo: Breno piazza del comune ore 8,00
    trasporto: mezzi propri
    capi gita: Nana A. - Pedersoli D.
    Da Vilminore in val di Scalve raggiungiamo Pianezza. Con bel sentiero e panoramico tracciolino arriviamo ai ruderi della storica diga del Gleno. Il sentiero prosegue in direzione nord lungo la valle scavata dal torrente Gleno in un ambiente incontaminato con marmitte dei Giganti e cascatelle fino alla baita di mezzo (1818 m).

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci

     

    09 giugno - MONTE ALBEN (mt 2019)

    difficoltà: EE
    dislivello: mt 800
    tempo: 5 ore       
    attrezzatura: escursionistica
    ritrovo: Breno piazza del comune ore 6,30
    trasporto: mezzi propri
    capi gita: Antonioli A. – Ottelli F.
    Dal Colle di Zambla Alta si prende per il Passo Della Crocetta mt 1267 da dove inizia la nostra salita al M. Alben o Torrione Bonatti. Per facile sentiero nel faggeto si giunge al Col dei Bressamorti, si prosegue poi al Passo della Forca mt 1848 e seguendo a sinistra la dentellata cresta si giunge alla vetta del M. Alben mt 2019. Tornando al passo si prosegue per la Cima Croce mt 1978 per scendere poi la Conca dell'Alben verso i vecchi impianti da sci e arrivare al parcheggio.

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci

     

    16 giugno - RIFUGIO TORSOLETO (mt 2390)

    gita in collaborazione con le sezioni cai di valle camonica - sebino

    PROGRAMMA
    ore 8,00 Ritrovo a Grumello e Loveno, possibilità di salire con automezzi idonei fino alle Malghe Basse Valle di Scala, mt 1743
    ore 11,30 S. Messa al Rifugio
    ore 12,30 Pranzo offerto dal CAI presso il Rifugio

    Si richiede la prenotazione comunicando la propria presenza entro venerdì 14 giugno, presso le sedi CAI
    Gadget ricordo per tutti i partecipanti

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci



    23 giugno - PASSO DI MEZZAMALGA (mt 2332)

    difficoltà: E
    dislivello: mt 1000
    tempo: 5 ore
    attrezzatura: escursionistica
    ritrovo: Breno piazza del comune ore 8,00
    trasporto: mezzi propri
    capi gita: Veraldi A. - Franzoni D.
    Da Cimbergo proseguire in direzione della Malghe del Volano; alcuni slarghi ai lati della strada consentono di lasciare l'auto. Seguendo la stradina in breve si raggiungono le Baite del Volano. Si continua seguendo la stradina ben presto sentiero che entra in un grande e selvaggio anfiteatro pietroso chiamato "buco dell'orso"; tratti di mulattiera in ottima conservazione e sentiero consentono di giungere alla rocciosa insellatura del passo per godere lo spettacolare panorama.

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci

     

    30 giugno - MONTE LEGNONE (mt 2610)
    chiamare in sede venerdì sera,tel. 0364-21000, causa neve ancora presente potrebbe essere annullata e sostituita con un'altra escursione

    difficoltà: E
    dislivello: mt 1150
    tempo: 3,00 ore (salita)
    attrezzatura: escursionistica
    ritrovo: Breno piazza del comune ore 5,00
    trasporto: mezzi propri
    capi gita: Buila M. - Buila F.
    Da Breno passando per Morbegno raggiungiamo Colico da dove prendiamo la litoranea per Lecco. Giunti a Dervio prendere la valle Varrone. Dopo una lunga salita arriviamo al paese di Tremenico, girare a sinistra seguendo le indicazioni per i Roccoli Lorla. Si arriva ad un ampio parcheggio appena sotto. Dai Roccoli Lorla (mt 1463) seguendo la panoramica cresta ovest via Ca de Legn (mt 2146) si raggiunge il M. Legnone (mt 2610). Dalla vetta si gode un magnifico panorama sui laghi di Como, Lugano e Novate Mezzola sulla Valchiavenna, Valtellina e Pian di Spagna.

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci

     

    07/14 luglio - FESTEGGIAMENTI 150° DEL CAI

    In occasione del 150° di fondazione del Club Alpino Italiano, le sezioni Cai della Valcamonica organizzano attività comuni per celebrare l'avvenimento nell'ambito del nostro territorio.

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci

     

    MOUNTAIN BIKE - in collaborazione col gruppo MTB Vallecamonica. 14 luglio - PIZ OLDA E PIAN DELLA REGINA (mt 2283)

    difficoltà: medio - impegnativo
    lunghezza: km 31
    dislivello: mt 1500   
    attrezzatura: mountain bike (front o full), casco, guanti
    preparazione: buona
    ritrovo: Breno piazza del comune ore 7,00
    trasporto: mezzi propri
    capi gita: gruppo MTB Vallecamonica
    Itinerario misto piedi e bici per questa ascensione a due delle più note cime della Valsaviore. Salita lunga ma regolare sulla mulattiera militare che da Berzo Demo sale verso il Piz Olda. L'ultimo tratto prima della vetta è solo parzialmente ciclabile. Dopo aver sbirciato dalla vetta del piz Olda ci si avvicina al Pian della Regina e dopo aver lasciato le bici alla base si sale a piedi fino alla vetta. La discesa verrà divisa in due gruppi: uno scenderà dalla mulattiera verso Cevo mentre l'altro tramite sentieri nel bosco (per esperti) per poi ritrovarsi al punto di partenza.

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci

     

    21 luglio - PIZZO DI RODES (mt 2831)

    difficoltà: EE
    dislivello: mt 1800
    tempo: 8 ore
    attrezzatura: escursionistica
    ritrovo: Breno piazza del comune ore 5,30
    trasporto: mezzi propri
    capi gita: Antonioli A. - Avancini S. - Saiani R.
    Partenza da Briotti mt 1047 sul crinale fra Val Darigna e V. Caronno per seguire il sentiero che conduce ai laghi della diga di S. Stefano. Raggiunta la Bocchetta di S.Stefano mt 2378 per un crinale si raggiunge la Punta di S. Stefano mt 2693 e il Pizzo di Rodes mt 2831. Si scende poi al bivacco Donati e per facile sentiero si torna al punto di partenza.

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci

     

    27/28 uglio - CARE’ ALTO (mt 3462) - CRESTA SO

    difficoltà: A
    dislivello: I° giorno mt 300 - II° giorno mt 2000
    tempo: I° giorno 1,30 ore - II° giorno 14,00 ore
    attrezzatura: alta montagna (ramponi, piccozza, imbracatura)
    ritrovo: Breno piazza del comune ore 8,00
    trasporto: mezzi propri
    capi gita: istruttori scuola alpinismo
    primo giorno:
    Risalita la val Daone parcheggiamo nei pressi della diga di Malga Bissina e con comoda camminata arriviamo al rifugio Val di Fumo (mt 1998).
    secondo giorno:
    Dal rifugio saliamo al passo delle Vacche (mt 2872) e con buona traccia al bivacco Segalla. Ora il percorso segue la cresta SO che fu attrezzata durante la grande guerra dagli Austriaci. Con passaggi di II+ alternati a cenge, sfasciumi e tratti innevati, si raggiunge la vetta.
    Discesa al rifugio Carè Alto percorrendo la cresta est e traversata alla val di Fumo passando dalla bocca di Conca e dal passo delle Vacche.
    Importante:
    E’ necessaria l’iscrizione CAI
    Quota di partecipazione di € 45,00 (la quota comprende il trattamento di mezza pensione presso il rifugio Val di Fumo)
    Iscrizioni fino al raggiungimento di 30 partecipanti

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci

     

    11 agosto - CAMPIGLIO - GIRO 5 LAGHI

    difficoltà: E
    dislivello: mt 1000
    tempo: 6 ore
    attrezzatura: escursionistica
    ritrovo: Breno piazza del comune ore 6,00
    trasporto: mezzi propri
    capi gita: Saiani R. - Antonioli A. - Avancini S.
    Da Madonna di Campiglio, precisamente nei pressi del passo Carlo Magno, saliamo al rifugio 5 Laghi per sterrata con ampio panorama sul Brenta. In leggera discesa entriamo ora in stupendo ambiente alpino ancora incontaminato, raggiungiamo il lago Ritorto, superiamo il passo Ritort e scendiamo al lago Lambin. Quindi per zona rocciosa e senza dislivelli in successione passiamo dai laghi Gelato e Serodoli. Iniziamo la discesa che passa dal piccolo lago Nero, superiamo Malga Buca dei Cavalli e attraverso verdi pendii arriviamo al lago di Nambino.

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci

     

    25 agosto - GIRO 4 PASSI (VAL BELVISO) - ANNULLATA

    difficoltà: EE
    dislivello: mt 1200
    attrezzatura: escursionistica
    tempo: 8 ore
    ritrovo: Breno piazza del comune ore 6,00
    trasporto: mezzi propri
    capi gita: Buila G. - Buila M.
    Raggiunta in macchina la diga di Frera (mt 1460) in Val di Belviso, costeggiamo il lago fino al bivio per la solitaria Malga Campo e da lì al passo Venerocolo (mt 2316). Lungo un severo, panoramico e selvaggio sentiero militare sulla sponda Scalvina raggiungiamo prima il Passo Demignone (mt 2500), poi il Passo del Vò (mt 2370) e, in ultimo, il Passo Venano (mt 2335) dove sorge il Rif. Tagliaferri. Da qui scendendo in direzione lago Belviso e passando per il Grasso del Batai, la Malga Demignone e Radici di Campo costeggiando ancora il lago, raggiungiamo il punto di partenza.

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci

     

    31 agosto 01 settembre - TOFANA DI ROZES (mt 3225)
    difficoltà: EE - escursionistica; EEA - ferrata
    dislivello: I°  giorno mt 400 - II° giorno mt 1150
    tempo: I°  giorno 2 ore - II° giorno 6 ore
    attrezzatura: escursionistica o per ferrata
    ritrovo: Breno piazza del comune ore 6,00
    trasporto: pullman
    capi gita: Saiani R. - Antonioli A. - Avancini S.
    primo giorno:
    Da Cortina risaliamo il Falzarego. Giunti a quota mt 2000 al Bar Magistrato delle acque prendiamo il sentiero 412. All'incrocio con la stradina militare la seguiamo a dx e arriviamo al suo termine. Proseguiamo in direzione Forc. Col dei Bos e prima di arrivarci deviamo a dx per visitare la galleria del cannone, l'inizio della Lipella, passiamo sotto l'imponente parete della Tofana di Rozes fino all'inizio del sentiero della grotta. Pernottamento al rifugio Dibona.
    secondo giorno:   
    Gruppo ferrate: Ferrata lunga ed IMPEGNATIVA! Si ritorna all'inizio della Lipella ed entrati nella galleria del Castelletto e passando dalle Tre Dita, si arriva in vetta. Discesa dalla normale al rif. Giussani
    Gruppo escursionistico: Sentiero 403 per il rifugio Giussani e salita alla Tofana di Rozes per la normale. Discesa per lo stesso itinerario.
    Importante
    E’ necessaria l’iscrizione CAI
    Prenotazione obbligatoria con versamento di una caparra di € 20,00
    Quota di partecipazione di € 85,00 (la quota comprende il viaggio in pullman A/R, trattamento di mazza pensione presso il rifugio Dibona)
    Iscrizioni fino al raggiungimento di 45 partecipanti

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci

     

    15 settembre - LAGHI GEMELLI - ANNULLATA

    difficoltà: E
    dislivello: mt 1400
    tempo: 6 ore       
    attrezzatura: escursionistica
    ritrovo: Breno piazza del comune ore 7,00
    trasporto: mezzi propri
    capi gita: Domenighini L. - Medici R.
    Da Valcanale, frazione di Ardesio in alta Val Seriana, al termine della strada circa 1 km oltre l'abitato, si imbocca la mulattiera 220 che conduce al rifugio Alpe Corte (mt 1410). Il sentiero prosegue col 216, supera le baite di Corte di Mezzo (mt 1669) e Corte Alta (mt 1885) per arrivare al Passo dei Laghi Gemelli che, dai suoi mt 2139, regala un ampio panorama sulla conca dei laghi. Si scende quindi verso sinistra con un ripido traverso fino al rifugio omonimo. Al ritorno passiamo dai passi Mezzeno e Branchino con il vicino lago omonimo.

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci

     

    22 settembre - PIZZO FILONE (mt 3133)

    difficoltà: E
    dislivello: mt 1250
    tempo: 5 ore
    attrezzatura: escursionistica
    ritrovo: Breno piazza del comune ore 6,00
    trasporto: mezzi propri
    capi gita: Antonioli A. - Pessarossi G.
    note: è necessaria la carta d’identità valida
    Poco prima di Livigno, scendendo dalla Forcola, giunti alla Chiesetta della Tresenda per ampia sterrata risaliamo la valle delle Mine. Una prima malga e dopo una mezz’oretta una seconda. Qui si trova un piccolo agriturismo, punto di ristoro prima di salire alla bocchetta. Un piccolo laghetto di origine glaciale e sopra quel che rimane del ghiacciaio delle Mine, in fase di regresso. Dal passo a sx per arrivare in vetta al Pizzo Filone a più di mt 3100. In discesa, prima di malga Mine, si incontra una stele posta a ricordo dell' aereo americano precipitato durante la seconda guerra. In poco tempo si torna al rifugio per una buona merenda con i prodotti della malga prima del rientro a fondo valle.

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci

     

    29 settembre - CAVAGLIA - ALP GRUM - SVIZZERA - RIMANDATA AL 06 ottobre - ANNULLATA

    difficoltà: E
    dislivello: mt 1287
    tempo: 6 ore
    attrezzatura: escursionistica
    ritrovo: Breno piazza del comune ore 6,00
    trasporto: mezzi propri
    capi gita: Pandocchi F. - Casalini C.
    note: è necessaria la carta d’identità valida
    Poco dopo l'abitato di Poschiavo (CH), nei pressi della località Privilasco (mt 1068), lasciamo l'auto in un parcheggio privato. Attraversiamo il torrente Poschiavino, percorriamo dapprima la strada e successivamente il sentiero, che attraverso un fitto bosco nel quale si incrocia la ferrovia del Trenino Rosso del Bernina, ci porta alla località Cavaglia mt 1693. Proseguiamo per raggiungere la stazione "Alp Grum" posta a mt 2091 e ci dirigiamo verso il rifugio Sassal Mason mt 2355 posto nell'anfiteatro del ghiacciaio del Palù. In discesa passiamo dal lago Palù mt 1924, ritorniamo nella piana di Cavaglia e scendiamo a fondovalle con un percorso alternativo.

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci

     

    13 ottobre - MONTE CADI’ (mt 2449) - ANNULLATA

    difficoltà: E
    dislivello: mt 600
    tempo: 4 ore
    attrezzatura: escursionistica
    ritrovo: Breno piazza del comune ore 8,00
    trasporto: mezzi propri
    capi gita: Pedersoli D. - Pedersoli N.
    Da Monno si sale la strada per il Mortirolo. Dopo gli alberghi si lascia la macchina nei pressi di una chiesetta a quota mt 1895. Si segue una carrareccia che con alcuni tornanti prende quota e dopo una sella si arriva a malga Boschetto. Il percorso prosegue superando una costola e con percorso non obbligato si raggiunge la cima sormontata da un grosso ometto.

    per ulteriori informazioni sulla gita contattaci

     

     

    scarica il programma

    © 2017 CAI Breno. Sito realizzato da Digima

    Please publish modules in offcanvas position.